Skip to content

Laboratorio? Ristrutturato… quasi rivoltato!

Il laboratorio di Costantino Bormioli

È stata dura ma ce l’abbiamo fatta!
Con l’infaticabile aiuto di mia moglie Francesca, proprio all’indomani degli ultimi caldi estivi, ci siamo rimboccati le maniche ed abbiamo letteralmente rivoluzionato l’aspetto ed il layout della parte più spaziosa del nostro laboratorio!

C’era sicuramente l’esigenza di rinfrescare le pareti, ma siamo andati ben oltre!
Dopo molti anni, si è deciso di spostare la mia zona lavoro in una posizione più avanzata, accanto alla vetrina, in modo da valorizzare la lavorazione del vetro soffiato, rendendola visibile già dall’esterno del laboratorio. Così facendo, abbiamo razionalizzato e suddiviso gli spazi in modo più funzionale tra zona ufficio-rappresentanza e quella più propriamente di lavorazione, dimostrazione e dedicata anche ai corsi di vetro artistico.

Porta essenze

La vetrina dei nuovi locali

Non è stata una passeggiata! La nuova disposizione ha implicato la realizzazione di un impianto di aspirazione fumi nuovo di zecca, con diverse componenti autocostruite e realizzate appositamente. La parte tecnica è stata dimensionata, finalmente, in modo appropriato ed ora la funzionalità si rivela decisamente più efficace ma anche silenziosa.

Facciamo un salto nella nuova zona conversazione? Tanto desiderata, finalmente realizzata! Un comodo divano, un tavolino inventato da Francesca unendo diversi moduli di… vetro (e di cosa se no?), la giusta illuminazione ed il gioco è fatto!

A proposito di illuminazione, tutte le sorgenti luminose sono ora a LED, a luce calda. Maggiore durata e comfort e minori consumi.

Anche il forno di tempera e fusione è stato spostato e sistemato, più razionalmente, accanto alla stufa a pellet, definendo in modo lineare una zona tecnica e di servizio.

Siamo soddisfatti? Sì, decisamente: i nuovo colori adesso ci coccolano e le ore di lavoro trascorrono più piacevolmente!

Sei già passato a trovarci? Natale si avvicina e l’occasione è propizia!