Skip to content

I Lumi a Petrolio Collezione 2017, vetro soffiato di Altare

I nuovissimi lumi a petrolio Collezione 2017 di Costantino Bormioli, maestro soffiatore che realizza le sue opere nell’antica bottega “I Vetri di Sandro Bormioli” ad Altare (Savona – Italia), piccolo centro di antichissima tradizione vetraria.

lumi_petrolio_costantino_bormioli_altare

Il lume a petrolio, o lampada a petrolio che dir si voglia, continua ad esercitare un forte fascino. Un fascino fuori dal tempo, si potebbe dire. Superato ormai da secoli di progresso e da innumerevoli soluzioni elettriche per illuminare le nostre case, resta tuttavia apprezzato come complemento d’arredo e spesso utilizzato a tutti gli effetti per creare la giusta atmosfera in un ambiente.

Come accade per il grande rilancio del disco in vinile in campo di ascolto musicale, anche il lume a petrolio, come tutte le soluzioni semplici, efficaci ed azzeccate, continua a vantare una larga schiera di estimatori ed appassionati. In rete è possibile trovare manufatti d’epoca più o meno pregevoli.

Ben più difficile è trovare lampade a petrolio completamente nuove, contemporanee, che strizzino l’occhio al passato, reinterpretandolo in chiave attuale e di design. In vetro soffiato artistico e realizzate in Italia, ad Altare (Savona) in una bottega di antica tradizione.

Da non dimenticare anche l’aspetto collezionistico, che vede appassionati impegnati nella ricerca e nello scambio di manufatti rari, a volte rarissimi.

Magari con un pizzico di presunzione, ma è proprio questo che ho cercato di fare realizzando la mia Collezione 2017 di lumi a petrolio in vetro soffiato borosilicato. Si tratta di lampade realizzate seguendo una forte ricerca stilistica, mantenendo la classicità del manufatto d’origine e soprattutto garantendone la perfetta funzionalità.

Il risultato di quasi un mese di lavoro lo potete osservare nella foto di apertura, foto nella quale ho inserito anche un antico lume realizzato dalla Società Artistico-Vetraria di Altare: è quello acceso, in posizione centrale.

Tutti gli altri sono nuovissimi lumi a petrolio perfettamente funzionanti, alcuni dei quali realizzati in vetro colorato, altri trasparenti (i miei preferiti), con motivi decorativi in vetro colorato. Anche molti dei paralumi (la parte superiore che si innesta della macchinetta porta-stoppino) sono stati realizzati direttamente da me. Tale è la difficoltà, oggi, di recuperare paralumi originali che ho deciso di provvedere direttamente. Questa soluzione mi ha permesso di applicare decorazioni anche là dove di solito si trova soltanto vetro liscio trasparente.

Se sei interessato all’acquisto di uno dei miei lumi a petrolio Collezione 2017, utilizza il modulo di contatto per avere tutte le informazioni, oppure chiamami direttamente al telefono, componendo il numero +39.019.584506

 

Imparare a soffiare il vetro seguiti da un maestro? leggi qui:

WP_20160811_17_39_59_Pro (2)Se anche tu hai la tentazione di cimentarti nella soffiatura del vetro, imparandone la tecnica dalle basi sotto la guida di un maestro vetraio, approfitta dei corsi individuali e collettivi che organizzo in ogni periodo dell’anno, fine-settimana compresi.
Leggi ad esempio questo articolo che si riferisce ad un corso organizzato pochi giorni fa nel mio laboratorio e non esitare a chiedere informazioni utilizzando il modulo di contatto!

 

Come organizzo i miei corsi di vetro artistico?

Tutto il materiale e l’attrezzatura necessari sono compresi nel costo del corso, come restano di proprietà degli allievi tutte le opere realizzate. La mia attività di formazione è coperta da assicurazione r.c. contro danni a terzi, ovunque si svolga. All’aspetto della sicurezza sono dedicate tutte le attenzioni necessarie ed uno specifico briefing introduttivo.

Il corso comprende una breve introduzione teorica alla tecnica scelta e ad ogni allievo è consegnata una dispensa cartacea che raccoglie, tra l’altro, consigli e contatti utili per procurarsi materiali ed attrezzature, con un’attenzione particolare al contenimento iniziale dei costi.

L’attrezzatura utilizzata è di tipo professionale sia nel caso della soffiatura del vetro borosilicato che della vetrofusione. In linea di massima consigliamo un primo approccio di almeno due o tre giorni, per poi eventualmente programmare successivi incontri di una sola giornata per dare continuità e maggiore efficacia al percorso didattico. Numerose esperienze precedenti ci indicano questa soluzione come la più efficace, soprattutto nel caso della soffiatura del borosilicato.

Esaurita la breve introduzione teorica, si passa immediatamente all’azione ed in breve gli allievi acquisiscono i movimenti necessari per cominciare a maneggiare la materia incandescente.