Skip to content

Guida stradale e turistica della Val Bormida

Lorenza Russo ha pubblicato una piccola, preziosa guida della Val Bormida. Quattro viaggi tra boschi, case e misteri in un vero e proprio paradiso naturale sconosciuto ai più. Luoghi e storia da scoprire e da riscoprire tra l’outdoor del Finalese ed i vini di Langa

mi_porti_in_val_bormida

Ogni notte, quale un immenso animale estinto, la Val Bormida ispida di latifoglie sonnecchia distesa tra Liguria e Piemonte. I venti, che dalla galleria di Melogno si incanalano nell’oltregiogo, fanno fremere la cresta di antiche rocce che separa il ramo occidentale da quello orientale e tengono in allerta i lupi, che in ogni sbuffo d’aria annusano richiami e minacce…

 

Mi fa davvero piacere parlare di questa nuovissima guida stradale e turistica (aggiungerei anche sentimentale) della Val Bormida, cominciando proprio con le parole usate da Lorenza Russo, l’autrice, nel primo capitolo del libro.

Instancabile esploratrice di luoghi e punti di vista preziosi e nascosti, Lorenza ha già all’attivo altre pubblicazioni dedicate a diversi territori d’Italia, tutti descritti in modo vivido e profondamente partecipato. Nulla di freddo, nessun arido elenco di itinerari, bensì esplorazioni documentate prima sui libri, parlando con la gente e poi tra asfalto e sentieri, il tutto mediato dalla fascinazione che luoghi ricchi di storia, eppure misconosciuti, esercitano sulla penna della scrittrice.  Mi vengono in mente in particolare due libri di Lorenza: quello dedicato al grande spazio tra Milano e la Liguria ed il “quasi romanzo sentimentale” che rappresenta il Finalese.

Qui però siamo ben oltre in quanto a mistero, silenzio ed oblio. Qui siamo in Val Bormida, una vasta landa di boschi, fiumi, cieli muti, case sparse e silenzi noti forse solo agli abitanti. I quali danno tutto ciò per scontato e magari ne prendono coscienza improvvisamente ad un certo punto della loro vita, magari dopo aver girato il mondo. Nella sensibilità esperta di una cronista del territorio queste qualità, meglio dire anomalie, non possono che deflagrare impetuose ed impreviste, trasformandosi in un libro.

Lorenza ha esplorato la Val Bormida, scoprendola a poco a poco, annusandola un po’ di nascosto dal Finalese, la sua piccola patria di oggi. Ha allungato lo sguardo da dietro al Melogno, cercando di capire che cosa diavolo fosse quella distesa di verde buio e denso al di là dello spartiacque. Non era Langa,  non era ancora Padania, forse non era nemmeno Liguria…

Si è documentata, moltissimo, leggendo più di quaranta libri di storia e cultura locale, parlando con tanta gente in ogni piccolo borgo valbormidese. E la Val Bormida l’ha conquistata. Forse bastava guardarla per quello che è, per dove si trova, per quello che offre. Basta shackerare quest’ultima frase ed ecco che la Val Bormida appare finalmente reale, tangibile: turisticamente, logisticamente e culturalmente. In una parola è strategica.

Accarezzata dall’Alta Via dei Monti Liguri, anello di congiunzione tra Alpi ed Appennini, ad un passo dal paradiso finalese dell’outdoor, dalle montagne cuneesi con le piste innevate e dalla distesa di bandiere blu sul mare della costa, la Val Bormida, semplicemente, andava scoperta. Prima non sembrava esistere, oggi si manifesta, anche grazie a questa guida, con una semplicità disarmante, come un’innocente che non c’entra niente per citare De Andrè.

 

Cose da fare in Val Bormida #1: corsi di vetro artistico

corso_vetro_artistico_Costantino_Bormioli

Hai pensato alla possibilità di abbinare alla tua visita in Val Bormida un corso di vetro soffiato? Pensaci. Possiamo organizzare il tuo corso in qualsiasi periodo dell’anno. I corsi possono essere individuali oppure collettivi per massimo di 3 persone. In questo sito puoi trovare molti articoli che ne parlano, come ad esempio questo post. Oppure contattami direttamente per ogni informazione o per prenotare il tuo corso, utilizzando questo modulo

 

 

Il compatto testo di Lorenza Russo, davvero tascabile, individua i confini esterni di questo piccolo mondo ignoto, ne definisce le porte d’accesso, ne delinea i percorsi ed in qualche modo li crea per la prima volta. Questo mi piace: i percorsi inventati da Lorenza sono esattamente quelli che ogni valbormidese che va in giro in bici, a piedi o in moto già conosce e già ha frequentato. Però, come spesso accade, serviva uno sguardo esterno che li trasformasse in qualcosa di turisticamente tangibile e fruibile. Che in qualche modo li codificasse.

 

Cose da fare in Val Bormida #2: escursioni guidate in canoa all’Isola di Bergeggi

escursione_notturna_canoa

Hai pensato alla possibilità di abbinare alla tua visita in Val Bormida una giornata di escursioni in canoa? Pensaci. Dai un’occhiata alla mia associazione sportiva di canoa e kayak. Possiamo organizzare corsi, escursioni e introduzioni tecniche alla pagaiata nelle acque cristalline dell’Area Marina Protetta Isola di Bergeggi. Prenota la tua escursione utilizzando questo modulo

 

 

E allora, davvero, vale la pena leggere e seguire i quattro viaggi di Lorenza in Val Bormida. Quattro itinerari che hanno molto da dire a chiunque, anche a noi che questi luoghi ombrosi, silenziosi  e freschi li viviamo fin da piccolini. E poi le storie dei luoghi, le specialità culinarie e le possibili tappe per ristorarsi e pernottare. Ci sono anche La Casetta di Coletta e Al Giardino degli Artisti tra gli alloggi citati nel libro e disponibili per scoprire questo nuovo territorio.

Per quanto mi riguarda, guida in tasca e parto in moto!

 

Dove acquistare la guida stradale e turistica di Lorenza Russo “Mi porti in Val Bormida?”

Ad Altare, presso il mio laboratorio I Vetri di Sandro Bormioli, in Via Roma 39A
Ad Altare, presso il Museo dell’Arte Vetraria Altarese
Ad Altare, presso Trattoria San Rocco in Via Restagno 1
A Carcare, presso Cartoleria Botta in via Garibaldi 23
A Cairo Montenotte, presso il B&B Al Giardino degli Artisti in Via Lavagna 3
A Cairo Montenotte, presso La Casa del Libro in Piazza della Vittoria 56
A Cairo Montenotte, presso Edicola Porta Soprana
A Millesimo, presso Non Solo Libri in Piazza Italia 44

Le altre precedenti pubblicazioni di Lorenza Russo sono in vendita sul sito dell’autrice