Skip to content

Spendere pochissimo per un PC? Si può, si può!

Pochi euro, tanta soddisfazione: è possibile

Capita che, in una calda mattina d’estate, il tuo “vecchio” Sony Vaio del 2008 ti lasci definitivamente a causa di un difetto progettuale alla scheda video nVidia. Avevo provato a farlo riparare, ma dopo un mese o due il chip grafico si è cotto, stavolta per sempre. E così sono rimasto orfano del pc di casa… Sì che avevo l’iPad ad alleviare i bisogni familiari di documentazione, ricerca e svago, ma il gingillo della mela è ben lontano da essere in grado di sostituire un PC!
E così, qualche mese dopo, mi sono messo alla ricerca di un sostituto. Sorretto dalla convinzione, ormai suffragata dai fatti oltre che dalle sensazioni, che i notebook sono mediamente più delicati dei desktop sulle lunghe distanze d’utilizzo, ho optato per un bel PC fisso. Tra l’altro, quante volte si avverte l’esigenza di spostare il pc di casa? Personalmente quasi mai, e poi ormai con smartphone e tablet…

Una workstation grafica del 2008: tosta e robusta

E così mi sono imbattuto, presso un piccolo laboratorio di riparazioni pc, in una workstation grafica Dell Precision 390, accuratamente ripristinata, formattata con installato Windows XP Professional originale. Ecco i dati di targa: Intel Core Duo 2,13 GHz, 2 giga di RAM. Piccolo hard disk da 160 giga. Scheda grafica nVidia Quadro basata su chip GeForce 8400.

Come vedete, si tratta di una configurazione tipica degli anni 2008/2009, ma il fatto interessante è che la macchina, intanto funziona perfettamente, ma soprattutto è veloce! Quanto veloce? Carica il bios in un attimo ed il sistema operativo in una manciata di secondi.

 

Ma quanto mi è costata? 140 euro!

Come vedete, è possibile ottenere una macchina performante, stabile, veloce, spendendo pochissimo, a condizione che il venditore l’abbia preparata con cura e configurata in modo ottimale.
Dopo averla utilizzata per un mesetto, posso dire di essere contentissimo: è un perfetto pc di casa, ottimo per gli utilizzi tipici di studio, produttività e di gestione multimediale. Inserito in una rete domestica che comprende un NAS, un televisore con accesso a internet, una PS3, un extender multimediale WD TV Live ed un decoder digitale terrestre Vodafone Connect anch’esso in grado di accedere al NAS ed al PC, si rivela un partner perfetto, un direttore d’orchestra più che sufficiente per ogni esigenza.
Fresco della felice esperienza di aggiornamento a Windows 8 del PC sul lavoro (nato con Vista, passato a Seven e adesso a 8), non ci ho messo molto a cedere alla tentazione! E così…

Aggiorno a Windows 8 anche questo!

Ingolosito ancora una volta dall’offerta del nuovo OS a soli 29,99 euro, approfitto di una mattinata casalinga a casa dal lavoro, causa raffreddore, per procedere all’upgrade.
L’installazione di Windows 8 partendo da XP si è rivelata differente da quella, effettuata appena un mese fa, da Seven a 8 sull’altro PC. Infatti, di Seven l’installer ha conservato, oltre naturalmente ai file personali, anche l’intera dotazione software già presente sul PC. Installando questa volta su XP invece, Windows 8 ha fatto piazza pulita di ogni driver e applicazione, ottenendo quindi un risultato pulito, file personali esclusi. Nel mio caso non si è trattato di un problema, visto che il pc era stato appena “inaugurato” con poche applicazioni strettamente necessarie, ma di questo fatto va tenuto conto in caso di macchine vecchie, zeppe di software magari superato e non più compatibile non solo con Windows 8, ma nemmeno con Seven è Vista.
In ogni caso, l’installazione ha impiegato circa un’ora, un’ora e un quarto, quindi molto più tempo rispetto al passaggio da Seven a 8 che, nel mio caso, si è risolto in circa 45 minuti. Evidentemente Windows 8 conserva l’impalcatura di base di Seven, mentre XP viene del tutto sovrascritto ed integrato con nuove istruzioni, con conseguente maggior tempo necessario.

 

Risultato? Quasi non posso crederci!

Al termine dell’installazione, dopo i vari riavvii ed i necessari aggiornamenti, mi sono trovato davanti un computer nuovo di zecca: veloce, reattivo, attualissimo! Solo che l’ho pagato 140 euro + 29,99 di aggiornamento a Windows 8. Totale: 169,99 euro! Certo, aggiungiamo pure monitor e tastiera (che nel mio caso avevo già), ma è possibile trovare monitor in 4:3 d’occasione a una trentina di euro!
A questo punto però una cosa devo sottolinearla, e perdonatemi l’entusiasmo: Windows 8 su questa macchina si avvia esattamente nei tempi, velocissimi, in cui si avviava con XP! Non fai a tempo a digitare la password che sei subito pronto a lavorare! Nessun “macinamento” infinito di hard disk nei primi minuti (escluso ovviamente quando il pc fa il download di aggiornamenti), nessun tentennamento. Insomma, un risultato dal rapporto qualità/prezzo strabiliante!
Appena pronto il “nuovo” PC con Windows 8, ho proceduto ad installare le applicazioni base per un utilizzo generico: la suite Open Office, i vari Flash Player, Adobe Reader, Java, Picasa, eccetera eccetera. E poi ho installato un decoder digitale terrestre su chiavetta USB, un Trust “TV & Radio”, e anche qui nessun problema: il software PVR e l’interfaccia, nati con compatibilità XP/Seven, funzionano perfettamente.
Unico, piccolo inconveniente, ma molto relativo considerando la scarsissima qualità del prodotto in questione: una vecchia webcam Microsoft VX-3000, in standard definition, dalla resa nebulosa e sfocata che avevo in un cassetto, anche se viene vista dal sistema operativo ed è possibile avviarla, in realtà poi è impossibile utilizzarla con Skype per fare videochiamete. Ho fatto qualche indagine su forum americani ed ho scoperto che non è più considerata compatibile con 8 dalla stessa Microsoft. Poco male, alla prima occasione acquisterò una nuova webcam full HD che non mi faccia apparire simile ad un fantasma con l’interlocutore di Skype!
Nota: anche dopo queste installazioni “preliminari”, l’avvio del PC è sempre velocissimo.

Ringrazio lo staff di MSC Informatica di Carcare (SV), in particolare Claudio e Alessandro, che mi hanno consegnato questa macchina ben configurata e robusta.