Skip to content

Da vedere a Savona – Things to see in Savona

La Fortezza del Priamar a Savona

La Fortezza del Priamar a Savona

 

Terza città della Liguria, Savona non va assolutamente sottovalutata dal punto di vista turistico, soprattutto da quando è diventata tappa fissa, anche per l’imbarco, delle crociere Costa.
Le grandi navi da crociera che entrano ed escono dal porto di Savona, un vero “porto in città” privo di alcuna barriera verso il centro storico, di cui si potrebbe dire di farne parte integrante, sono diventate da tempo uno scenario consueto e movimentato. Auto e pullman escono dal ventre delle navi per la gioia dei commercianti e per la disperazione degli automobilisti, a causa della non certo esemplare rete stradale della Liguria in generale.

Ma cosa possono ammirare i crocieristi, ma più in generale turisti e visitatori, a Savona? Davvero molto!

Non è mia pretesa trattare ed esaurire qui tutti i monumenti, gli edifici civili e religiosi, i musei e gli eventi che fanno di Savona un centro vivace e di pregevole fattura architettonica, soprattutto nella sua parte ottocentesca. Per questo è sufficiente una facile ricerca su internet. Mia intenzone è semplicemente di elencare alcune delle cose da vedere e da fare assolutamente mentre si soggiorna per qualche giorno in città o nei dintorni.

 

Via Paleocapa, gioiello ottocentesco nel cuore di Savona

1-WP_20170429_17_13_47_Pro

Via Paleocapa

1-WP_20170429_17_02_40_Pro

Corso Italia

Costruita alla fine del XIV secolo per collegare rapidamente il centro storico medievale alla stazione ferroviaria, quando questa si trovava in Piazza del Popolo, Via Paleocapa è caratterizzata da un’ininterrotta serie di portici ampi ed eleganti. Piacevole passeggiata tra numerosi negozi e sede di fiere dell’antiquariato ed altre iniziative, Via Paleocapa interseca a metà strada l’altra arteria commerciale storica della città, Corso Italia. Da queste due vie principali si dipanano innumerevoli strade e stretti vicoli che nascondono piccole perle architettoniche ed esercizi commerciali di ogni tipo. Pregevole, frequentatissima e sede delle due principali perle gastronomiche savonesi è Via Pia, percorrendo la quale ci ritroviamo in piena epoca medievale. In Via Pia troviamo il pregevole Palazzo Della Rovere.

Pochi passi verso il porto e incontriamo la zona delle grandi torri: la Torre Campanaria del 1178 e la Torre del Brandale. La domenica prima di Natale l’Associazione A Campanassa (nome che deriva dalla “grande campana sita nella torre campanaria) organizza l’evento del Confuoco, sfilata di origine medievale.

1-WP_20170429_17_11_18_Pro

Via Pia

1-WP_20170429_17_10_57_Pro

Pinacoteca Civica

L’antico Palazzo Gavotti, ospita le raccolte d’arte della Pinacoteca Civica. Assolutamente da non perdere la visita al Museo della Ceramica, che testimonia la grande vitalità di questo settore artistico, grazie soprattutto all’antica tradizione delle due Albissole.

La primitiva Cattedrale di Savona fu distrutta dai Genovesi durante la costruzione della Fortezza del Priamar, altra meta imperdibile. Recenti scavi archeologici hanno portato alla luce molti resti dell’antica struttura della magnifica chiesa che era posta su un colle a guardia della città. L’attuale Duomo, ricostruito in centro dal 1589 al 1605 dall’architetto Battista Sormano, è visitabile insieme alla pregevole Cappella Sistina.

1-WP_20170429_17_11_44_ProTappe gastronomiche da non perdere proprio in Via Pia sono lo storico locale “Vino e Farinata”, dove si serve la prelibata farinata di ceci e di grano e la bottega delle “fette di panissa”, situata in uno stretto vicolo e raggiungibile da Via Pia partendo all’altezza del porticato della Pinacoteca Civica